Foto Liliana Guellur

Liliana Guellour, mezzosoprano/contralto

Si diploma in canto lirico presso il Conservatorio “Niccolò Piccinni” di Bari nel 2018, sotto la guida della prof.ssa Maria Grazia Pani, con la quale  attualmente si  perfeziona.

Nel marzo 2021  consegue , presso lo stesso Conservatorio Piccinni,  il titolo di Dottore in discipline musicali ad indirizzo interpretativo con votazione finale di 110, lode e menzione d’onore,  relatrice  prof.ssa Maria Grazia Pani. Titolo della Tesi: La Musica dell’oltre  e il ritmo della follia: «L’ITALIANA IN ALGERI» di Gioacchino Rossini.

Sempre  nel 2021 consegue la laurea triennale in Filosofia con il massimo dei voti e la lode  presso L’Università degli Studi di Bari Aldo Moro.

Nel 2018 ha partecipato in qualità di solista  al concerto lirico “Belcanto Italiano” presso il Salone delle Muse del  Circolo Unione di Bari    e al concerto lirico – sinfonico “Tutti all’Opera” , diretto dal Maestro Vincenzo Perrone e organizzato da Fondazione Orchestra Lucana a Montescaglioso.

Nel febbraio 2019 ha partecipato come allieva effettiva al “Laboratorio sul repertorio vocale barocco” a cura del soprano Laura Cherici, tenutosi presso il conservatorio Niccolò Piccinni.

Nel Settembre 2019 partecipa come contralto solista alla prima esecuzione moderna dello Stabat Mater di Pasquale Cafaro, diretto dal Maestro Vito Paternoster. L’evento, prodotto dal Conservatorio Niccolò Piccinni per la rassegna Notti Sacre, si è tenuto presso la Basilica di San Nicola di Bari.

Nell’ ottobre 2019 partecipa  come solista al concerto lirico “Belcanto: tecnica vocale e interpretazione” presso Palazzo Pesce a Mola di Bari, realizzato in collaborazione con l’Associazione Giovanni Padovano .

Nel dicembre 2019 è tra le protagoniste del concerto “Artiste in Musica – Viaggio musicale dal Rinascimento ai nostri giorni” presso la Sala Conferenze del Museo V. Colonna di Pescara.

Nel gennaio 2020 è tra i protagonisti  del “Galà Lirico Sinfonico” dell’Associazione Apulia Sinfonietta presso il Teatro Comunale Raffaele Lembo di Canosa.

Nel marzo 2020 è stata selezionata come contralto solista per una produzione del Conservatorio Niccolò Piccinni dello Stabat Mater di Giovanni Battista Pergolesi.

Il suo repertorio spazia dal 700 (Mozart, Handel, Vivaldi) all’800  con una predilezione per il repertorio rossiniano. La sua voce brunita incarna perfettamente  anche le eroine del repertorio francese (Bizet, Massenet, Thomas).

Ph. Massimo Dilevrano